Recensione #64 – Terror in resonance

Terror in resonance è una serie TV d’animazione giapponese, prodotta dallo studio MAPPA.

La città di Tokyo è sotto attacco: un gruppo che si fa chiamare “Sphinx” ha cominciato a piazzare ordigni esplosivi in giro per la città e a porre degli indovinelli via internet sfidando la polizia a risolverli, pena l’esplosione della bomba. Gli “Sphinx”, in realtà, sono due ragazzi i cui nomi sono costituiti da numeri (Nine e Twelve) e sembrano far questo per raggiungere un obiettivo ben preciso. (Fonte trama: Animeclick)

Tokyo trema: due ragazzi, Nine e Twelve, iniziano a spaventare gli abitanti della metropoli a causa delle bombe che fanno esplodere il Palazzo del Governo. Nessuno perde la vita, ma ci sono diversi feriti. L’accaduto attira l’attenzione dei mass media e della polizia, che inizia a indagare.

Nine ha diciasette anni ed è un tipo all’apparenza freddo. Non vuole affezionarsi per non soffrire e far soffrire. È molto intelligente, riflessivo, calmo e maturo. Si iscrive al liceo con il nome fittizio Arata Kokonoe.

Talvolta ha degli incubi che lo tormentano, legati a un passato doloroso, e dei forti mal di testa. Gli piace ascoltare musica islandese.È un esperto di informatica ed è quello più ingegnoso dei due.
Twelve è coetaneo e amico di Nine. È più estroverso di quest’ultimo e a tratti risulta infantile, ma è anche gentile e premuroso con le persone amate. Ha la capacità di associare i colori alle voci (sinestesia). A scuola si fa chiamare Tōji Hisami.Ha anche un’ottima memoria e un olfatto più sviluppato. Sa guidare la moto, che usa per sfuggire agli inseguimenti.
Entrambi orfani, sono sempre stati insieme, come se fossero fratelli. Dimostrano il bene che provano l’uno per l’altro in modo differente.Hanno un progetto in mente e per attuarlo si travestono. Nine interpreta il ruolo di Sphinx 1 e indossa una maschera blu, mentre Twelve veste i panni di Sphinx 2 e indossa una maschera gialla. Caricano video su internet per attirare l’attenzione dei media e della polizia.
Lisa Mishima è una ragazza che viene bullizzata dalle compagne. Twelve si ritrova in classe con lei e cerca di aiutarla. Anche a casa ha problemi: la madre, che è stata abbandonata dal marito, getta su di lei le proprie paure e la chiama in continuazione.È timida, introversa e goffa. Nonostante voglia dare una mano, finisce per combinare qualche disastro. Le capita di pensare di essere un peso, tuttavia non si arrende.Decide di scappare di casa e di stare da Nine e Twelve, che sente affini perché non hanno un posto nel mondo.
Shibazaki è un investigatore del Dipartimento di Polizia Metropolitana di Tokyo. Lavora agli archivi da quando è stato mandato via dalla Prima Divisione a causa di un caso spinoso.È nato a Hiroshima e da bambino odiava l’estate in quanto la nonna e tutti gli altri sopravvissuti alla bomba atomica non riuscivano a uscire.Nonostante appaia svogliato e distaccato, si dimostra perspicace e dedito al lavoro.Viene chiamato per indagare sugli attentati terroristi da parte del duo che si fa chiamare Sphinx. Quando scopre che hanno rubato del plutonio, diventa sempre più serio e coinvolto nel caso.Per risolvere gli indovinelli dei protagonisti, si fa aiutare dal collega Mukasa, un nerd amante dei videogiochi e del cibo.
Five lavora per l’FBI e ritorna in Giappone per unirsi alle indagini. Nasconde un segreto che riguarda proprio i due ragazzi.

Terror in resonance è un’opera profonda, ricca di suspense, mistero e azione.
Attraverso la loro dolorosa esperienza, Nine e Twelve vogliono farci capire che le ingiustizie non devono rimanere impunite, che nessuno dovrebbe rimanere in silenzio e che a volte è più efficace agire in modo eclatante.Lo spettatore non può fare altro che osservare le azioni del duo, impotente. Niente è lasciato a caso, i protagonisti agiscono in modo preciso per raggiungere lo scopo finale.
L’opera vuole aprirci gli occhi su alcuni aspetti negativi dell’animo umano e invitarci ad aprire la mente, a rispettare l’esistenza di ogni creatura vivente e ad amare la vita, anche quando ci sembra ingiusta.
Il messaggio di fondo è potente, arriva dritto al cuore in questi undici episodi che mantengono viva l’attenzione. 

Tutto è studiato alla perfezione e il puzzle si ricompone, pezzo dopo pezzo, nonostante la serie sia breve. 

In definitiva, Terror in resonance è un anime originale e toccante. Il comparto tecnico è eccelso, la grafica è spettacolare e la colonna sonora è meravigliosa. I personaggi sono caratterizzati bene e hanno una backstory molto interessante.

Lo consiglio a tutti.

COME SUPPORTARE IL BLOG ♥

☆ Lista Amazon

☆ PayPal

☆ Buy me a coffee

CONTATTI

☆ Mail: ellis91@mail.com

☆ Telegram: @Poison_91

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...