Recensione #76 – Il cavaliere, il gatto, la ballerina di Piotr Vlasov e Olga Vlasova [Review party]

Il cavaliere, il gatto, la ballerina è un libro per bambini scritto da Piotr Vlasov e da Olga Vlasova. In Italia è stato pubblicato da De Agostini.

📌 Trama: Esistono due San Pietroburgo, una dentro l’altra. La prima, è quella in cui vive Maša, una ballerina bloccata in una scuola che non ama e con il sogno nel cassetto di danzare a Parigi. La seconda, è quella in cui risiede la magia. Nel Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo infatti, nascoste nel cuore di quadri, sculture e opere d’arte, albergano le anime degli artisti del passato, pronte a svegliarsi ogni notte. A collegare questi due mondi c’è Vas’ka, un gatto. Un guardiano felino attento e battagliero, nato e cresciuto nel museo, determinato a difendere il mondo dell’arte da chi lo vuole distruggere. Dalla sua, Vas’ka ha un intero esercito di gatti pronti a seguirlo in battaglia contro i topi, rosicchiatori delle bellezze del museo, e pronti a sfidare perfino il malvagio Buthadeus, il cavaliere nero. Ma Maša? Maša è solo una ragazzina che si avvicina al Museo dell’Ermitage quasi per caso… è una ballerina, non sa certo combattere. Perché mai allora il prode gatto Vas’ka vorrebbe averla proprio al suo fianco nella guerra contro i topi? Maša sta per scoprirlo… Sta per scoprire quanta forza può esserci nel talento e nella determinazione di combattere per un sogno. Un viaggio avventuroso in cui Bene e Male si fronteggiano in una lotta senza esclusione di colpi. Sarà la creatività umana a trionfare o l’oblio eterno e l’indifferenza?

📌 Recensione: Il cavaliere, il gatto, la ballerina è un libro per bambini di genere fantasy con qualche riferimento storico.

❄️Una nuova minaccia sta per incombere sul Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo. Il gatto Vas’ka, che l’ha sempre protetto dai ratti, stavolta deve trovare una ballerina prima di Natale se vuole salvare tutte le opere.In città è arrivato Buthadeus, che ha in mente un piano malvagio…

❄️Vas’ka è un gatto bianco con una macchia nera sul muso ed è il capo del gatto dell’Ermitage. È considerato da tutti intelligente e giudizioso. Nonostante abbia degli antenati illustri, non è molto forte e coraggioso.Buthadeus, detto il Cavaliere Avaro, è malvagio. Ha stretto un patto con il Diavolo. Viaggia sempre con lo scudiero Patrick e la strega Lilith. È appassionato di balletto.Maša è una ragazza di tredici anni, che studia in una scuola di danza. Soffre a causa della propria altezza: è troppo alta rispetto alla media, tanto da diventare un motivo di esclusione.

❄️L’ambientazione è chiara, precisa. Il lettore viene accompagnato nelle rigide giornate invernali di San Pietroburgo, come se qualcuno gli stringesse la mano.È uno dei punti forti del libro. Non ci si può non innamorare di questa città e non avere voglia di visitare l’Ermitage, per poi fermarsi a bere una cioccolata calda nel bar vicino.

❄️Il cavaliere, il gatto e la ballerina è un omaggio all’arte, al potere curativo di tutte le opere del pianeta e alla ricerca della bellezza. Che sia un quadro, una poesia o un romanzo, non ha importanza: l’artista mostra all’umanità ciò che è bello e vero e invoglia gli altri a trovare la propria luce, per splendere in un mondo buio, indifferente, troppo veloce. Dovremmo tutti fermarci un momento e interrogarci sul senso della vita, per scoprire qualcosa in più su noi stessi e su altre realtà che ci circondano. Dovremmo diventare come Vas’ka, smettere di essere ciechi davanti alla forza del Bene e dell’amore per la vita e per le cose davvero importanti.In questa storia il mondo reale si fonde con quello creativo e gli spiriti rivivono, per non essere dimenticati, per diventare eterni. Invita grandi e piccini a credere nei propri sogni, a non arrendersi mai e a non affaticarsi per inseguire tutto ciò che è effimero e corrode l’anima (la ricchezza o il potere).L’energia positiva genera altra energia positiva, come se un filo invisibile legasse ogni essere umano all’altro, condividendo lo stesso destino. Un cielo stellato è magnifico a San Pietroburgo quanto a Roma, Seoul o Tokyo e può spingere un pittore a dipingerlo. La bellezza è ovunque, se la si sa guardare.I messaggi che il romanzo trasmette è il secondo punto forte.Non si può dire lo stesso sullo stile, che è troppo didascalico e che appesantisce la narrazione. L’idea di base è carina: se fosse stata sviluppata meglio, sarebbe stata una lettura più avvincente. Il lato fantasy e l’azione avrebbero meritato più spazio, a discapito delle eccessive descrizioni e spiegazioni.

❄️In definitiva, Il cavaliere, il gatto, la ballerina è un romanzo con delle buone riflessioni. La trama è interessante sotto alcuni aspetti e la caratterizzazione dei personaggi è abbastanza buona. La narrazione risulta un po’ lenta e piatta. L’ambientazione è incantevole.Consigliato a chi ama le atmosfere suggestive e fredde e a chi cerca una lettura natalizia non troppo impegnativa.

📌 Ringrazio la casa editrice per la copia digitale in omaggio.

[Acquista l’ebook su Amazon!]

[Acquista il cartaceo su Amazon!]

Vi lascio la lista dei blog partecipanti al review party:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...