Recensione #67 – Apocalissi fiorentine di Carlo Menzinger

Apocalissi fiorentine è un libro scritto da Carlo Menzinger e pubblicato da Tabula Fati.

“Apocalissi fiorentine” è una raccolta di racconti di fantascienza e ucronia italiana ambientata a Firenze. Il nostro pianeta è sempre più a rischio. Tensioni demografiche e sociali, un clima fuori controllo, la perdita della biodiversità, tecnologie dagli effetti imprevedibili, deforestazione, inquinamento dell’aria e dell’acqua, lavori alienanti minano il nostro mondo. L’esistenza di una singola città è ancora più fragile. Apocalissi fiorentine spesso con ironia, a volte in modo surreale, narra delle volte in cui Firenze ha rischiato di cessare di esistere e di quelle in cui, in futuro, potrebbe trovarsi a sparire. In una raccolta che fa riflettere, ma anche far sorridere, Carlo Menzinger lancia il suo piccolo grido d’allarme per salvare il pianeta e questa città in cui vive, Firenze, troppo legata al suo passato per prepararsi adeguatamente al futuro. Perché basta poco per mutare il corso della storia, basta poco per distruggere ciò che è stato creato con grande sforzo e fatica o in un lungo arco di tempo, ma spetta a noi costruire il futuro. Spetta a tutti noi evitare l’apocalisse. Il volume è corredato da 48 illustrazioni realizzate dagli studenti del prof. Marcello Scalzo della Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze.

Apocalissi fiorentine è una raccolta di ventiquattro racconti di genere fantascientifico.

Firenze si presta a fare da padrona in quelli che vengono descritti dall’autore come scenari drammatici, apocalittici, surreali, alternativi e futuristici. È lei l’unica vera protagonista del libro, sempre presente, anche tramite gli innumerevoli riferimenti a personaggi storici che sono esistiti davvero (ad esempio la famiglia Medici).
Si passa dal passato al futuro attraverso un filo conduttore: la critica ai comportamenti distruttivi e autodistruttivi dell’essere umano.

La mente dell’uomo è fragile e limitata, soggetta a pensieri negativi, come la sete di vendetta presente in Florentia, il racconto che apre l’antologia, e in 11 settembre, oppure la paranoia che si trasforma in una vera e propria ossessione, come nella storia intitolata Il Noè di Monte Morello. È proprio il caso di dirlo: la razza umana meriterebbe di estinguersi! Sono in molti a pensarla in questo modo, compresi gli extraterrestri (Il campione) e uno stimato Professore (La cura).
Firenze, culla dell’arte del Rinascimento, diviene l’epicentro di numerosi calamità, quali un’improvvisa alluvione (L’angelo del fango), una rotazione misteriosa (Firenze in moto), la cancellazione della città da tutti gli archivi, le notizie o i testi (Il Cancellatore) e l’eccessivo controllo da parte dei droni (Droni).
Nel racconto Il ritorno degli inglesi è forte il senso di alienazione dei personaggi, che si ritrovano nel nostro presente, nonostante siano già morti. Scoprono le comodità dell’era moderna e al contempo i suoi svantaggi. Invece in Collasso Domotico gli abitanti si vedono costretti, loro malgrado, a regredire a causa delle macchine che si ribellano. Piombano nel caos e non sanno come sopravvivere, troppo abituati a tutti i comfort. È un po’ come se fossero tornati indietro nel tempo e dovessero vivere come “primitivi” e imparare a cavarsela da soli.

Apocalissi fiorentine ci invita a essere individui migliori, a rispettare tutte le creature viventi in quanto parte di una comunità più grande di noi, a non dipendere troppo dalla tecnologia, che andrebbe utilizzata con maggiore consapevolezza.
Gli esseri umani non sanno gestire le difficoltà e i cambiamenti che loro stessi generano, eppure basterebbe poco per evitarli. Se ognuno di noi si impegnasse, ci si potrebbe salvare.
È un avvertimento: l’apocalisse potrebbe essere dietro l’angolo, spetta a noi invertire la rotta e imparare a vivere in modo più sostenibile e costruttivo.

L’autore ci ricorda anche l’importanza della storia, per non ripetere più gli stessi errori, dell’arte e della cultura. Un dipinto, un libro o addirittura un’intera città non merita di essere cancellata e dimenticata; è importante conservare nella memoria qualsiasi evento significativo per l’umanità.

È una raccolta che è capace di dare una forte scossa al lettore. A volte alcuni finali lasciano l’amaro in bocca, com’è giusto che sia, mentre in altri casi c’è ancora uno spiraglio di speranza, una flebile luce.
Talvolta una lettura può curare e al contempo sconquassare proprio con l’intento di sbattere in faccia la verità. Sembra quasi un paradosso: c’è più realtà in un’opera fantascientifica come questa rispetto a molte altre storie.

In definitiva, Apocalissi fiorentine è un’antologia molto originale e scritta bene. La narrazione risulta sempre scorrevole. Le storie sono accompagnate da una cinquantina di illustrazioni in bianco e nero realizzate dagli studenti della Facoltà di Architettura di Firenze e, insieme alla bravura di Carlo Menzinger, danno vita a un’opera meritevole di essere letta.
Consiglio questo libro a chiunque stia a cuore le sorti del mondo e a chi cerca un’opera diversa dal solito e molto profonda.

[Link per l’acquisto del cartaceo su Amazon]

(Ringrazio l’autore per avermi fornito la copia cartacea per la lettura.)

☆ IMPORTANTE ☆

Se decidete di acquistare i prodotti che recensisco, vi chiedo di usare il mio link Amazon (basta mettere i prodotti nel carrello e comprarli entro e non oltre 7 giorni). Non spendete soldi in più, tranquilli. Con i guadagni, potrò comperare altri libri e manga da recensire per voi!

COME SUPPORTARE IL BLOG ♥

☆ Lista Amazon

☆ PayPal

☆ Buy me a coffee

CONTATTI

☆ Mail: ellis91@mail.com

☆ Telegram: @Poison_91

2 pensieri su “Recensione #67 – Apocalissi fiorentine di Carlo Menzinger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...