Recensione #30 – Una mosca nello spogliatoio maschile di Emily Lockhart

Una mosca nello spogliatoio maschile è un romanzo scritto da Emily Lockhart e pubblicato in Italia da Mondadori (collana I-Pink).

 

Cosa pensano i ragazzi? Sono davvero così forti come sembra o dentro sono molto più fragili? Di cosa parlano quando non ci sono ragazze nei paraggi? In diretta dallo spogliatoio maschile dell’esclusiva Manhattan School for Art and Design, una ragazza-mosca svela tutta la verità in un romanzo divertente, profondo e sfrontato.

 

Gretchen Kaufmann Yee ha quindici anni e frequenta la Manhattan School for Art and Design (Ma-Ha), una scuola pubblica di New York.

Le piace disegnare, in particolar modo i supereroi della Marvel (Spiderman è il suo preferito).

È innamorata di Titus Antonakos, un componente degli Artiratti, un gruppo di ragazzi che si mettono a fumare vicino ai cassonetti. Ne fa parte anche il suo ex ragazzo, Shane, che l’ha scaricata per un’altra ragazza. Gli altri sono Adrian, Malachy Brat.

Titus è intelligente, sensibile e profondo, è magro, ha la pelle chiara, gli zigomi alti, i capelli neri e un look alla Johnny Rotten. Pur non piacendo alle ragazze, è il tipo ideale di Gretchen. Peccato che non abbia il coraggio di confessargli ciò che prova.

Nonostante si sia tinga i capelli di rosso, si sente una qualunque. Nella sua scuola è vietato essere “normali”, bisogna conformarsi all’anticonformismo. Neppure la sua insegnante di disegno, la Kensington, sembra capirla e apprezzarla: vorrebbe che la smettesse di copiare lo stile dei fumetti che tanto adora.

Quando scopre che i genitori stanno divorziando, crede che il padre abbia un’altra, si sente abbandonata dalla sua unica amica, Katya, e capisce di non riuscire a fare alcun passo avanti con il ragazzo dei suoi sogni, desidera diventare una mosca nello spogliatoio maschile.

Quella che sembra soltanto una battuta si trasforma in realtà: Gretchen si risveglia a scuola con le sembianze di una mosca, un po’ come accade a Gregor Samsa nel romanzo “La Metamorfosi”.

La sua nuova vita le permette di spiare i maschi della sua scuola, osservando i loro pregi e i loro difetti. Valuta i loro sederi, gli ascolta, scopre che anche quelli che si mostrano sicuri di sé nascondono delle fragilità. Capisce che sono umani, proprio come lei e tutte le altre ragazze.

Questa nuova opportunità le consente di conoscere meglio Titus e i suoi amici e al contempo di comprendere se stessa e di riportare a galla le ingiustizie e le disparità tra maschi e femmine. Quest’ultime hanno lo spogliatoio più piccolo, con meno docce e nessun armadietto con la combinazione per lasciarvi dentro le scarpe da ginnastica o lo shampoo.

Se non fosse diventata una mosca, non avrebbe imparato un’importante lezione di vita.

 

 

Una mosca nello spogliatoio maschile è un romanzo per ragazzi, divertente e profondo. 

Affronta diversi temi importanti e delicati, quali la disparità tra i sessi, l’omofobia, l’accettazione della diversità e soprattutto la ricerca di se stessi, del proprio posto nel mondo.

Emily Lockhart utilizza uno stile irriverente e fresco per permettere ai più giovani di riflettere e ricordare agli adulti le cose importanti.

La vita di Gretchen è alla deriva, ma è proprio la trasformazione a cambiarla: non si dovrebbe mai giudicare dalle apparenze. Nello spogliatoio maschile i ragazzi sono nudi, scoprono i propri corpi, ma anche le proprie debolezze, le proprie paure, i propri pensieri, i propri segreti, le proprie lacrime, le proprie frustrazioni. E lei è la spettatrice, come se guardasse un film nella sala di un cinema. Attraverso le situazioni che osserva, matura. Non serve essere dei supereroi per aiutare gli altri, basterebbe battersi per le giuste cause o avere il coraggio di invitare fuori il ragazzo amato.

Il lettore segue il suo percorso di crescita personale: all’inizio la ragazza si isola, preferendo il disegno ai suoi compagni, non conosce il corpo maschile, non fa parte di un gruppo e ha soltanto un’amica. Durante l’adolescenza capita a molti di pensare di non valere (a causa di un’umiliazione da parte di un’insegnante, di una storia finita o per un difetto fisico) e di chiudersi. Gretchen non pensa di piacere, di essere “notata”. A causa della sua scarsa autostima, non è motivata e non sa cosa vuole; talvolta, dà tutto troppo per scontato. La sua “trasformazione” da essere umano a insetto ripugnante le dà la spinta necessaria per acquisire nuove consapevolezze.

Sono queste le cose che ci insegna la giovane protagonista di questo romanzo. A volte ci dimentichiamo il nostro lato umano, celato da chili di trucco, da vestiti oversize, da sorrisi di cortesia. Tutti noi dovremmo accettarci per quelli che siamo, guardarci allo specchio senza odiarci, essere sinceri con noi stessi, imparare a scrutarci con gli occhi di chi ci apprezza, anche se siamo troppo magri o non abbiamo un corpo perfetto. Non possiamo accontentare gli altri e vivere una vita a metà, infelici (smettendo, ad esempio, di disegnare fumetti o fingendo di non essere omosessuali) e con le ali tarpate. Questo significa essere supereroi nella realtà.

 

In definitiva, Una mosca nello spogliatoio maschile è un romanzo scorrevole, spassoso e a tratti profondo. Lo stile è semplice e adeguato al target. I personaggi sono caratterizzati abbastanza bene, alcuni spiccano più di altri (Titus e Brat sono molto interessanti, a mio avviso). La trama è originale, nonostante il riferimento al romanzo di Kafka: l’autrice ha sfruttato questa caratteristica (la “metamorfosi”) per permettere al lettore di riflettere e al tempo stesso di divertirsi. Il finale è toccante e dolce. Si potrebbe quasi definire un romanzo d’amore.

Lo consiglio a chi ha bisogno di svagarsi e cerca una lettura fresca e leggera con qualche spunto di riflessione.

 

Vi auguro di trasformarvi in quello che desiderate essere, di prendervi ciò che volete e soprattutto di essere visti da chi amate.

 

[Link per l’acquisto del cartaceo su Amazon]

 

mosca

 

(Fonte trama e copertina: Amazon)

 

☆ IMPORTANTE ☆

Se decidete di acquistarlo, vi chiedo di usare il mio link Amazon (basta mettere il prodotto nel carrello e comprarlo entro e non oltre 7 giorni). Non spendete soldi in più, tranquilli. Con i guadagni, potrò comperare altri libri e manga da recensire per voi!

 

☆ SUPPORT ME ♥

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...