Intervista Parole Sbagliate

Ecco a voi l’intervista di Giusy Sicari! Buona lettura!

 

Autore: Elisa Fumis
Titolo: Parole sbagliate
Genere: Fantasy
Trama:
Una libreria. Un libro misterioso.
Alice, aspirante scrittrice e appassionata lavoratrice, trova “Parole Sbagliate” tra i libri a metà prezzo. Ma non è un articolo in vendita: si tratta piuttosto di un oggetto contenente un messaggio in codice da risolvere.
Quando entra un nuovo cliente, Giacomo, chitarrista in una rock band, iniziano ad accadere cose strane…
I destini di alcuni dei personaggi presenti in questo libro si intrecciano per dar vita a una storia carica di mistero, immaginazione e sentimento, dove anche le parole sbagliate hanno un grosso peso sulle sorti dell’umanità.

 

DOMANDA 1

Nella trama leggiamo che Alice, la protagonista, all’interno di una libreria trova un oggetto misterioso con un codice al suo interno da decifrare….oggetto che non è in vendita oltretutto.

La mia domanda è se Alice riesce quindi ad accedere al contenuto di questo oggetto.
Suppongo oltretutto che si tratti di un oggetto, non di un libro. È esatto? Ci daresti qualche chiarimento?

 

RISPOSTA

Alice trova un libro “magico” che si chiama appunto Parole Sbagliate. L’oggetto in questione è l’elemento principale della storia. Ha una copertina nera, al suo interno vi è un’unica frase e un codice da decifrare. Le altre pagine sono tutte bianche e c’è un motivo in particolare che verrà svelato solo successivamente. Allo stesso modo, questo libro non si trova lì per caso.

 

DOMANDA 2

La protagonista, sempre all’interno di questa libreria incontra Giacomo e (ripeto la frase scritta nella trama) incominciano ad accadere “cose strane”
Cosa si intende per cose strane?
È chiaro che il romanzo va scoperto pian piano leggendolo ma…delucidaci un pochino.
Un accenno che ci faccia capire.

 

RISPOSTA

Giacomo non entra nella libreria dove lavora Alice per caso, viene “indirizzato”. Il ragazzo infatti lascia un oggetto importante in libreria proprio per lei. Da quel momento in poi i misteri si infittiscono e i ragazzi devono decifrare messaggi in codice e comprendere il perché della loro connessione.

 

DOMANDA 3

Mistero, immaginazione e sentimento in questo fantasy….
Cosa ti ha dato l’ispirazione per poi decidere di mettere nero su bianco questa storia?

 

RISPOSTA

Tutto è nato da una canzone che conteneva dei numeri casuali, messi solo per dare musicalità. Ho pensato che sarebbe stato bello se in realtà ci fosse stato un codice con un vero significato. Da lì inizia la mia storia. Gli altri elementi sono stati scelti in base a un’esperienza che mi aveva segnata. Dopo aver compreso l’importanza delle parole dette e non dette, il mio racconto si è scritto da solo. Era proprio quello ciò che volevo dire, quello che volevo lasciare al mondo. Non sarebbe potuta essere diversa come storia, anche se certi elementi sono stati aggiunti soltanto in seguito o comunque modificati un po’.

 

DOMANDA 4

Hai accennato nella trama di ” un grosso peso sulle sorti dell’umanità.”
A cosa ti riferisci?

 

RISPOSTA

Sono proprio le parole in questa storia ad avere un grosso peso sulle sorti dell’umanità. Le parole creano mondi e creature misteriose, una sorta di mondo parallelo al nostro. C’è chi ha questo potere, quello appunto di creare qualcosa con delle “semplici” parole. Le creature dell’altro mondo non dovrebbero interferire con il mondo degli esseri umani, ma in questo caso sì. Perciò i nostri protagonisti sono costretti a fare i conti con le loro parole e le loro azioni, portandoli a maturare e comprendere molte cose. È una riflessione su ciò che viene detto e su ciò che non viene detto, su ciò che non può essere cambiato. O forse sì.

 

DOMANDA 5

Perché i lettori dovrebbero leggerlo?

 

RISPOSTA

La mia storia è piuttosto semplice, ma credo sia anche molto profonda. A volte c’è bisogno di ritrovarsi in certe situazioni reali e umane, pur essendoci elementi fantastici. C’è il bisogno di sentirsi meno soli. Ho cercato di creare dialoghi sinceri e reali, non troppo artificiali. Leggendo molto, mi rendo conto che spesso si vuole impressionare il lettore. Invece io ho scritto ciò che sentivo io di scrivere, non per piacere. E penso che questa trasparenza, questa spontaneità, possa in qualche modo piacere ed emozionare il lettore.

 

DOMANDA 6

Puoi chiarirci per favore i formati disponibili, come e dove poter acquistare il tuo libro?

 

RISPOSTA

Parole Sbagliate si trova in formato cartaceo (o ebook) sul sito Lulu.com http://www.lulu.com/shop/elisa-fumis/parole-sbagliate/paperback/product-22815078.html
Si trova anche in formato solo cartaceo su Amazon: https://www.amazon.it/Parole-Sbagliate-Elisa-Fumis/dp/1326586246
Altrimenti è possibile acquistarlo direttamente da me con spedizione economica (piego di libri). In questo caso a volte ho spedito dei simpatici omaggi (es. segnalibri).

 

DOMANDA 7

Si faccia una domanda, si dia una risposta.

 

RISPOSTA

Sei soddisfatta di questo tuo primo lavoro?
Sì, ma è soltanto un punto d’inizio. Ci sono ancora tante altre cose che vorrei riuscire a raccontare.

 

Se vi va, lasciate un “mi piace”, un commento e condividete questo articolo sui vostri social! A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...