Day 93 – And pray to God he hears you

Ieri un mio caro amico (M) avrebbe compiuto 30 anni. Trenta, tondi. Ma si è fermato prima, a 25 anni. Tra un mese esatto saranno 5 anni.
All’epoca non avrei mai pensato che se ne sarebbe andato così presto, lasciandomi un grande vuoto e un dolore troppo grande da sopportare a 20 anni. Questi anni senza di lui sono stati difficili; ho costruito tanti muri tra me e le altre persone, come se la morta fossi io. Ma il dolore mi ha anche insegnato ad amare questa vita, le persone e a essere fiera della persona che sono diventata.

Manca sempre meno al mio compleanno. Vorrei che succedesse qualcosa di bello, ma sarà un compleanno deludente come tutti gli altri; non ho più aspettative. Probabilmente questa settimana andrò a Udine, come “regalo anticipato”. Nulla di più. Alla fine non andrò neanche a Milano a vedere i Placebo. PIANGO.
Ma il regalo migliore di tutti sarebbe avere una persona disposta a fare qualcosa di carino per me in questa occasione: una sorpresa, un’uscita, un pensierino. Qualunque cosa. Solo io, però, lo farei. Probabilmente chiedere aiuto a qualche persona e realizzerei qualcosa di magico, speciale, per qualcuno. Però gli altri non sono me. E a volte penso che avrei bisogno di una persona come me nella mia vita. Ce ne sono poche di persone come me e forse solo per questo dovrei smetterla di tormentarmi.

L’amore ti farà a pezzi. Di nuovo. (cit.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...